Percorso tematico legato al Giorno del Ricordo - Mostra fotografica itinerante

Il confine più lungo. Affermazione e crisi dell’italianità adriatica

a c. di R. PUPO, F. TODERO, F. BENOLICH

Un progetto del Comune di Rimini, dell'Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione del Friuli Venezia Giulia (IRSMLFVG), del Dipartimento di scienze politiche e sociali dell'Università di Trieste, dell'Associazione delle Comunità Istriane (erede del CLN dell'Istria), con il sostegno dell'Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Rimini e dell'Istituto storico di Rimini.

La mostra sarà visitabile da lunedì 18 marzo a domenica 14 aprile, presso gli spazi espositivi al piano terra del Civico Museo della Civiltà istriana, fiumana e dalmata (via Torino 8 - TRIESTE).

La mostra ha il patrocinio dell'Associazione ADES (Associazione Amici e Discendenti degli Esuli Giuliani, Istriani, Fiumani e Dalmati). Si ringrazia per la collaborazione Mattia Vitelli, delegato provinciale dell'Associazione ADES.

Direzione scientifica: Raoul Pupo, Università di Trieste Dipartimento di scienze politiche e sociali

Comitato scientifico: Roberto Spazzali (IRSMLFVG), Fabio Todero (IRSMLFVG) e Chiara Vigini (ACI)

Coordinamento: Laura Fontana, Responsabile del Progetto Educazione alla Memoria del Comune di Rimini.

Primo allestimento in Italia di tale livello e rigore, con documenti di archivio, materiali video e testimonianze, la mostra è stata presentata a Rimini in occasione del Giorno del Ricordo 2011, con la partecipazione della Regione Emilia-Romagna - Assessorato alla Cultura, della Provincia di Rimini e dell’Istituto storico di Rimini e con il patrocinio dell’A.D.ES (Associazione Amici e Discendenti degli Esuli Giuliani, Istriani, Fiumani e Dalmati). L’iniziativa ha riscosso un grande successo di pubblico, sia scolastico che adulto, grazie anche alla scelta di aver coniugato da un lato l’approfondimento storico rigoroso con un linguaggio accessibile al grande pubblico e ai non specialisti.

Dal 2011 la mostra è affidata all’Istituto Parri che la distribuisce gratuitamente, cosicché da allora è stata allestita in numerose città italiane




Altri Progetti

Il confine più lungo. Dai conflitti alla riconciliazione sulla frontiera adriatica

Mostra virtuale "A ferro e fuoco. L’occupazione italiana della Jugoslavia 1941-43"

Messa a fuoco - Rubrica "Qualestoria" n. 1/2020

vade

Trieste 1914: luoghi, eventi, personaggi. Dizionario – Atlante multimediale

Indagine sul lavoro durante la Grande Guerra

Maggio-giugno 2018 mostra "PRENDIAMO LA PAROLA. Esperienze dal ’68 in Friuli Venezia Giulia" (Udine e...

27/01/2018 - 02/04/2018 mostra "Zoran Mušič. Occhi vetrificati" (Trieste)

Progetto di riallestimento della sala del Museo della Risiera di San Sabba e nuova mostra storica

Ricerca sulle Corti d'Assise

Teatro di memorie. Storie narrate di donne e di uomini

23/04/2014 Lettura scenica "La sentenza è stata eseguita immediatamente"

Strade della memoria. Storie di vita e di luoghi - Poti spomina zivljenske in krajevne zgodbe

24/01/2014 - 02/06/2014 mostra "Scritte, lettere e voci. Tracce di vittime e superstiti della Risiera di san...

15/10/2013 - 31/10/2013 mostra didattica "Insegnare scienze: Ritorno al futuro"

04/10/2013 - 17/11/2013 mostra "Immagini dal silenzio: la prima mostra nazionale dei lager nazisti attraverso...

Un percorso tra i luoghi della tolleranza e dell’inclusione della Provincia di Trieste: una guida

Topografie della memoria – Museo diffuso del Novecento

17/03/2012 - 24/03/2012 mostra "IO SONO TESTIMONIANZA Ritratti di sopravvissuti a trent'anni dalla strage del...

Documentario "Le vie della memoria. Un percorso tra le violenze del Novecento nella Provincia di Trieste"

CD Rom "Storia del confine orientale italiano 1797-2007. Cartografia, documenti, immagini, demografia"